colonne sonore

Ieri sera mi sono ritrovata in una serata da "parliamo di te, cosa pensi di me?" è un tipo di serata che fra i miei amici-conoscenti va molto di moda. Una cosa stile psicologica che serve in verità per dirsi quello che non si aveva il coraggio di dirsi, tendenzialmente tranne i più affiatati poi non si ci rivede più, … Continua a leggere

cleopa dancing

Partiamo dal fatto che io sono assolutamente negata per il ballo, premettiamo che tutti questi balli tipo salsa, merenghe e così via mi annoiano alquanto, diciamo pure che odio le discoteche e che meno male che da queste parti non vanno di moda, diciamo tutto questo per dire che stasera ho una voglia matta di ballare, motivo per cui vado … Continua a leggere

Basta inverno!

Non ne posso più dell'inverno. Il freddo, la pioggia, le nuvole mi hanno davvero stancata. Non ne posso più dei maglioni pesanti, non ne posso più delle giacche. Voglio l'estate, voglio il caldo, anche quello umido che non ti lascia dormire. Voglio sentire talmente caldo d'aver soltanto voglia di fare il bagno. Voglio passare le serate in riva al mare, … Continua a leggere

senza fumo

E' un mese che non fumo. Scriverlo mi sembra strano eppure è così. Scriverlo mi fa pensare ad una storia d'amore finita. Le sigarette io le ho amate, le ho amate perchè di loro sapevo di potermi fidare. Le sigarette non mentono mai, le accendi e poi loro si spengono lentamente. La nostra storia era iniziata 5 anni fa, era … Continua a leggere

una città per sognare

Da bambina volevo viaggiare per il mondo. Volevo conoscere mille città, incontrare tante persone interresanti o no, volevo parlare di tutto e un pò, sono sempre stata una logorroica io, andare per il mondo con la certezza che comunque avrei sempre abitato in Italia, il mio sogno era una mansarda a Roma. La capitale nei miei sogni di bambina è sempre stata l'unico posto … Continua a leggere

Tiffany

Tutti hanno un luogo dove nascondersi, un posto dove perdersi e dimenticare i propri problemi. Il loro Tiffany per citare il famoso film con Audrey Hepburn, quel luogo dove si va quando hai le paturnie, un posto dove sai che non potrà mai succederti nulla di brutto perchè è un posto talmente bello che non può succederti nulla di male. Anche … Continua a leggere

il dietro le quinte

Il dietro le quinte mi è sempre piaciuto. Mi piace vedere cosa succede prima, dopo e durante un qualsiasi momento. Il mio sogno più nascosto è quello di poter vedere il dietro le quinte delle persone che frequento. Intanto, mi alleno guardando il dietro le quinte delle trasmissioni televisive. Negli anni ho imparato un mare di cose del dietro le … Continua a leggere

liberate la pace

Sto aspettando buone notizie, sto aspettando l'unica buona notizia quella che sento nell'aria ma che ancora non arriva. E' inutile che lo nascondo, io sono di parte. Sono di parte perchè non tutti i rapimenti mi fanno rabbia allo stesso modo, sono di parte perchè ci sono alcuni ostaggi per cui ho il cuore in gola più di altri. Sono … Continua a leggere

un’altra persona

Ci sono momenti in cui vorrei essere un'altra persona. Vorrei vivere in una città molto più grande – New York, Chicago, Tokyo – e perdermi fra la folla senza che nessuno mi riconosca. Vorrei trasformarmi in un'altra persona, dimenticare assolutamente chi sono, cosa ho fatto. Dimenticare le mie battaglie di principio, il mio essere paranoico, dimenticare la mia vita e … Continua a leggere

american days

Sono stati tre giorni molto interessanti, questi qui a lavoro. Trascorsi fra un “wonderful!” ed un “Do you find my itinerary?” …. itinerary, itinerary sempre itinerary…. ma perchè gli americani vogliono sapere dove saranno minuto per minuto??? e poi ti chiedono sempre un “italian long coffe with milk” oppure a capuccino…. e sorridono sempre e dicono “yes, yes” e tu … Continua a leggere