Saturno contro

"Tu credi di sapere tutto ma non sai nulla. Tu non sai quanto mi pesi essere sopravvissuto a lui". Tutto il mio Saturno contro si chiude in questa frase. Non c'è nient'altro da aggiungere anche perché da quel momento la mia vita si è incrociata a quella del protagonista. Ho rivisto tutto. Tutto quello che ho sentito dentro quando ormai … Continua a leggere

a letto per sempre

Lui mi sta ancora addosso quando mi chiede un: "Ma perchè io e te non riusciamo a stare insieme e basta? Perchè non riusciamo ad avere una storia. A star bene insieme come stanno tante altre persone". Lo dice mentre le sue mani passano sulla mia schiena nuda e vanno sempre più giù. Si insunuano sotto le coperte. Sento il … Continua a leggere

così è

Non è che poi capisca molto, sai? Vado così a naso. So semplicemente che mi va, mi piaci. Non decodificare. Non cercare di razionalizzare. Non pensare. Non parlare Non dire nulla Concentrati solo sulle sue mani. Non pensare a cosa sarà domani Non riflettere su cosa è stato o su cosa potrà essere Ti fermi e mi guardi. Dritto negli … Continua a leggere

Lettera per Prodi

Signor Presidente del Consiglio on. Romano Prodi, chi Le scrive è un'elettrice del Centro-Sinistra. Una di quelle che lo scorso aprile ha votato la sua coalizione. Un'elettrice molto insoddisfatta del Suo operato ma che può star tranquillo non voterebbe mai l'altro schieramento, forse non voterà mai più ma di sicuro non voterebbe mai la Casa delle Libertà. Le scrivo in … Continua a leggere

il mondo

Se qualcuno le avesse chiesto cosa veramente volesse, lei probabilmente avrebbe alzato le spalle ed avrebbe risposto il mondo. Affacciata da una terrazza dell'ultimo piano di un grattacielo, lei voleva solo ed esclusivamente il mondo. Non voleva essere capita. Non voleva nemmeno essere giustificata. Compresa. O aiutata. Lei voleva solo ed esclusivamente il mondo. Avvertiva ancora una leggera stanchezza ma … Continua a leggere

Il giorno più brutto

Un tavolino di un pub ed una bottiglia di Cerasuolo di Vittoria. Se dobbiamo ubriacarci, ti dico, almeno facciamolo bene. Non un mediocre vino da tavola ma uno che valga la pena di una sbronza. Lo pasteggio, lo odoro, lo lascio respirare. Tu davanti a me, mi dici che ti senti stupido. Mi stai raccontando di te. Convincerti a lasciarmi … Continua a leggere

per un amico

Ti conosco da un mare di anni ormai. Sempre brillante, con la battuta pronta, con un mare di progetti in mente. Uno di quelli che puoi definire un uomo vero. Uno di quelli stile "non chiedere mai". Mai un accenno di debolezza. Mai una richiesta. Mai uno sfogo. Una roccia. Un dominante, ti ho detto una volta. Ti ho visto ferito … Continua a leggere

Parole

Corri, corri. Detta, correggi, parla, parla. Lei parla all'auricolare di un cellulare ed in mezzo alla gente sembra pazza. Una che parla da sola mentre cammina. Continua dettare correzioni alla bozza che le hanno inviato e che legge dal suo palmare. E mentre detta continua a pensare. Un'altra mail arrivata. Non sa nemmeno se le va di leggerla. Stanca un … Continua a leggere

I cloni

Quando qualcuno comincia a copiarti, vuol dire che stai per far tendenza. Sii orgogliosa e fai spallucce. Ebbene si, miei cari bloggers, grazie ad una soffiata di cometa, ho scoperto che in rete ci sta chi copia molti dei miei post e li spaccia per suoi…. cioè quasi io fossi che so uno dei più grandi pensatori dell'età contemporanea o … Continua a leggere

i gesti di sempre

Una carezza appena accennata. Un gesto, un semplice gesto. Quante persone riescono ad intuire quello che c'è stato da un gesto così semplice? Ho il tuo odore addosso. Un gesto, un semplice gesto mentre qualcuno ci sta sommergendo di parole. Uno scambio di sguardi velocissimi. Ti domandi se quello che sta al tavolo di fronte abbia capito che siete stati … Continua a leggere