soddisfazione

9d874da10a51a422a310daf0361d8412.jpgDicasi soddisfazione quella che provi incontrando la tua ex insegnante di lettere del liceo. Colei che ti odiava e per cui tu eri esattamente un sei meno, niente di più. Dicasi soddisfazione quella che provi quando rispondi alla sua acida domanda cosa fai nella vita. E rispondendo mentre metti su il tuo sorriso più falso dici che fai esattamente quello che volevi fare al liceo, ovvero la carriera professionale che codesta donna ti aveva ardentemente sconsigliato sostenendo che non ne avevi nè le capacità tecnico-letterarie e nemmeno quelle psicologiche.

Dicasi estrema soddisfazione quella che provi rispondendo sempre alla mia ex insegnante quando – dopo averle fatto osservare che fai esattamente la professione che lei ti aveva vivamente sconsigliato per i motivi che avete letto qui sopra – lei ti dice con la sua punta di acidità “eh è un mestiere difficile, cosa fai collabori con qualcuno? ma ce la fai ad arrivare a fine mese. Si sa che è difficilissimo riuscire ad ottenere un contratto a tempo indeterminato in questa professione, solo pochi ci riescono. Chissà che fatica fai ogni mese“. E tu lì mantenendo il tuo sorriso più falso e modulando bene la voce fai notare che non solo hai un contratto in mano ma guadagni più di un insegnante di liceo. E che te lo sei guadagnato giorno per giorno quel posto lì

Dicasi culmine della felicità quella che provi quando ti arriva una mail in cui ti comunicano che la tua richiesta ferie è stata approvata e che ti mancano ormai solo due settimane alle vacanze.

 

soddisfazioneultima modifica: 2007-06-21T11:49:37+00:00da cleopa.78
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “soddisfazione

  1. Alcune persone svolgono lavori, giusto con lo scopo di segare le gambe a chi è migliore di loro. La tragedia è che spesso sono insegnanti, ossia gente che dovrebbe capire che se ti capita un allievo particolarmente dotato, non ne devi essere invidioso, ma al contrario dovresti fare tutto ciò che è umanamante possibile, per aiutarlo a librarsi in volo. E invece no…Ricordo l’insegnante di italiano di liceo di mio figlio. Non faceva che ripetergli che volava troppo alto…ora lui è un’aquila reale e lei è rimasta ciò che era. Un corvo gracchiante ed insulso. Questa è la vita, che, per fortuna, qualche volta pareggia i conti. Peccato per quei ragazzi che, diversamente da te e dal mio ragazzo, non hanno avuto il coraggio di continuare a credere in se stessi nonostante. Quanto e quale spreco…

  2. La tua soddisfazione non ha prezzo per tutto il resto c’è mastercard…
    Bè quella pubblicità con quello slogan rende moooolto bene l’idea…
    Purtroppo in questo periodo stò riscontrando che molti “posti” chiave della nostra società sono in mano a degli “scemi creati”… con tutto il rispetto per gli scemi…
    Sembra che siano stati messi li con il solo scopo di non far nulla e non far combinare nulla agli altri, o meglio di impedire ad un soggetto di autodeterminarsi (per usare un termine giuridico).
    Con il solo scopo di mantenere il potere… secondo il pricipio o con me (adeguarsi al sistema) o contro di me (non puoi autodeterminarti).
    La situazione che hai descritto ne è una variante del tipo liberamente tratto da (tanto ho il MIO potere e lo amministro come voglio)… ma così è… e non per ideologia politica (anche perchè oggi solo lobby) ma per status.
    Riprendiamoci le nostre soddisfazioni…
    Così LORO rimarranno sempre più soli ed emarginati…
    con una nostra soddisfazione sublime:
    chi è causa del suo mal pianga se stesso.
    Tutta la loro forza il loro potere si ritorcerà contro di loro!
    Secondo le più antiche tecniche di difesa orientali.
    Pensiamoci, tutti!

Lascia un commento