Cleopa is here! Il compromesso democristiano

Ci sono comitive e ci sono scompartimenti con sconosciuti. Ci sono amici e c'è gente a cui puoi dire tutto. Ci sono treni e ci sono bar. Ci sono vite e ci sono reality. Ci sono tutte queste cose in un blog. Arrivata su Virgilio, io volevo soltanto vivere la mia sindrome da scompartimento. Volevo un posto dove raccontarmi, dove dire tutto quello che non avresti mai il coraggio di dire nella tua vita reale. Uno scompartimento del treno, appunto, uno scompartimento dove arriva uno sconosciuto e tu così senza nemmeno guardarlo in faccia gli racconti tutta la tua vita. Una sindrome, da cui l'ammetto sono affetta, studiata da molti sociologi già dai primi del Novecento. Arrivata su Virgilio io cercavo uno sconosciuto a cui raccontare Cleo. Così è stato almeno per un po'. Poi però qualcosa si è rotto. Virgilio non è stato più uno scompartimento ma è diventato un bar. Un bar dove arrivi e ti siedi a chiacchierare con il tuo gruppo, con quei pazzi di quella comitiva. C'è quello con cui scherzi, quello che si finge fighetto, quella con cui puoi sempre parlare, c'è l'amico del cuore e quel nick che proprio non riesci a soffrire. C'è tutto questo ed anche qualcosa di più. L'ho realizzato improvvisamente. In questa condizione le cose dovevano rapidamente cambiare. Dovevano cambiare perché agli amici non si può dire tutto. Diffidate degli amici che sostengono di dirvi tutto. Non è vero. E' una balla. Ad uno sconosciuto che non ha un volto, non ha una voce e non incontrerai mai puoi dire tutto ma ad un amico no. A degli amici virtuali, tranne in selezionatissimi casi, ancora meno. Se dici tutto trasformi la tua vita in un reality. Ma io odio il Grande Fratello, io non sono Marina del GF e non sono nemmeno Dolcenera (lo so che qualcuno dirà peccato, astenersi da commenti del genere please). Io sono Cleopa.

Vera has a Martini, Lynne RutterPerò è vero che gli amici ti mancano, è normale no? Non mancano a tutti le persone con cui sei amico? Come fanno a non mancarti??? Così ti trovi a dover scegliere. Avrei potuto cancellare questo blog, avrei potuto smettervi di parlarvi, avrei potuto sparire e cercare nuovi amici. E forse sarebbe stata la soluzione migliore. Ma io vivo nella terra del compromesso, vivo nella regione dove l'UDC prende il 14% dei voti. Così ho deciso di adottare la politica democristiana, "dividi et impera". Resto al bar ma qui racconterò solo una parte di Cleo. Già dirò a voi quello che dico ai miei amici. L'intimamente Cleo quella che vuole urlare contro gli sconosciuti, quella starà, invece, altrove. Starà dove ci sono sconosciuti che dovranno sorbirsi tutte le sue lamentele. I pensieri disordinati di Cleo vanno via e qui nasce Eravamo 4 amici al bar. Compromesso democristiano, appunto. Saluti a tutti, miei cari. Sono seduta di nuovo al bar e come sempre: un Martini bianco, per favore.

Cleopa is here! Il compromesso democristianoultima modifica: 2005-05-25T12:58:52+02:00da cleopa.78
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Cleopa is here! Il compromesso democristiano

  1. però se invece del martini ordinassi(mo) un grappino? lo preferisco! ironia a parte credo che confrontarsi tra amiche/i faccia bene! non è importante se li conosci di persona o meno la discrimante resta la qualità delle persone.. gli spessori.. con altre Donne&Uomini artisti conosciuti su un altro sito di arte abbiamo organizzato eventi e mostre importanti.. come vedi ciò che importa è essere disponibili alla intelligenza dei rapporti umani! per ultimo… con queste persone si è stabilito anche un rapporto di fratellanza amicale meravigliosa..
    roberto

Lascia un commento